TECNICA

Lavorando sui contenuti , prima ancora che sul design,abbiamo trovato differenti soluzioni pratiche che facevano al caso nostro.

La parte inferiore , portante,è costituita da un carrello stradale , omologato,attrezzato in modo tale da poter accogliere un “modulo” che funge da scafo.

L’inserimento di cubi galleggianti al di sotto del piano di calpestio assicurano al ns.qboat galleggiabilità , inaffondabilità e stabilità in ogni situazione.

La navigazione viene agevolata da 2 o 4 derive mobili indipendenti che hanno la funzione di sostenere il qboat in ogni condizione e renderlo sicuro sia alla boa sia in movimento.

Tutto lo chassie , carrello compreso,vengono alati sulle rampe di accesso dei porti , in tutta sicurezza.